Ultima modifica: 8 Marzo 2010
Home > Newsletter > Giugno 07 > 4 – Il progetto accessibilità di Moodle

4 – Il progetto accessibilità di Moodle

a cura di Gianluca Affinito – gianluca.affinito@gmail.com

Nel 2006 il CNIPA ha condotto una sperimentazione sulle piattaforme di e-learning Open Source individuando in Moodle e ATutor due dei prodotti più interessanti per la Pubblica Amministrazione italiana; in seguito a questa iniziativa il CNIPA ha deciso di partecipare al progetto del CITICoRD (“Centro Interateneo per le Tecnologie dell’Informazione e della Comunicazione nella Ricerca e nella Didattica” dell’Università Sapienza di Roma) che ha l’obiettivo di adeguare Moodle alla normativa italiana. Il lavoro di adeguamento è stato realizzato direttamente dal team di sviluppatori di Moodle e i miglioramenti della piattaforma sono quindi disponibili per l’intera comunità mondiale di utenti.

Per quanto riguarda l’accessibilità quindi la comunità internazionale di Moodle si è data molto da fare per rendere la piattaforma maggiormente accessibile; in questi mesi sono stati fatti dei grossi passi rispetto alle precedenti versioni e Moodle 1.8 garantisce già una buona accessibilità nonostante non possa essere ancora considerato pienamente conforme alla normativa italiana.

Alcuni degli interventi non sono recenti e già nelle precedenti versioni si erano visti degli apprezzabili miglioramenti; in particolare dalla versione 1.5 è iniziato un lavoro di completa separazione dei contenuti dalla loro presentazione con lo scopo di migliorare la flessibilità e l’accessibilità dei corsi che utilizzano questo ambiente di apprendimento.

Nell’ultima versione di Moodle rilasciata a marzo 2007: il codice di marcatura è stato convertito in XHTML 1.0 Strict, è stata prestata una maggiore attenzione all’uso delle intestazioni, sono stati finalmente abbandonati i frame, le tabelle di dati prevedono gli opportuni accorgimenti per una corretta fruizione anche da parte di un non vedente, nei moduli sono state correttamente associate delle etichette ai rispettivi controlli e sono stati inseriti dei link per saltare i menu di navigazione.

Di seguito alcuni link di approfondimento:




Link vai su