Ultima modifica: 4 Marzo 2010
Home > Newsletter > Dicembre 07 > 7 – Bricioleweb

7 – Bricioleweb

di Michele Basile, IPC Verri di Busto Arsizio (VA)

L’attributo “alt”

Quanto è importante inserire nelle nostre pagine web una descrizione alternativa quando elementi non testuali (es. immagini) non possono essere visualizzati?

Utilizzare in maniera corretta l’attributo “alt” vuol dire rendere un servizio molto utile a quanti, per vari motivi,  non sono nelle condizioni di poter visualizzare contenuti non testuali. Ad esempio , i browser solo testuali (screen-reader) ignorano le immagini e leggono e pronunciano solo la descrizione presente nell’attributo “alt”. Pertanto, se l’obiettivo è quello di rendere effettivamente accessibile un’immagine a un non vedente, e non quello di ottenere la semplice validazione della pagina, bisogna predisporre un contenuto alternativo che descriva in maniera efficace l’immagine. Un’ulteriore raccomandazione è quella di scrivere, all’interno dell’attributo “alt”, testi alternativi brevi e concisi.

Codice (X)HTML

Questo è un semplice esempio di codice (x)html per l’inserimento dell’immagine riportata:

<img src=”immagini/picasso.jpg” alt=”Picasso: autoritratto” / >

In questo caso lo screen-reader leggerà solo l’informazione contenuta nell’attributo “alt” (Picasso: autoritratto). Se invece omettiamo l’attributo “alt” lo screen-reader leggerà

“immagini slash picasso spacer dot jpg”

Provate ad immaginare la reazione di un non vedente dinanzi ad un sito pieno di immagini quando manca l’attributo “alt”.

Se invece vogliamo dare una descrizione accurata dell’immagine possiamo aggiungere all’interno del codice (x)html l’attributo “longdesc”:

<img src=”immagini/picasso.jpg” alt=”Picasso: autoritratto” longdesc=”descrizione_autoritratto.html” />

L’attributo “longdesc” va comunque usato con parsimonia; il suo utilizzo prevede la costruzione di un’apposita pagina dove inserire la descrizione dettagliata dell’immagine e la sua lettura costringe  l’utente ad aprire una nuova pagina.

L’attributo “title”

Per quale motivo è importante segnalare la destinazione ed il contenuto dei link?

Il requisito 19 della legge Stanca impone di rendere chiara la destinazione di ogni collegamento ipertestuale (link). Laddove il testo del link risulti poco significativo, è opportuno specificarne meglio il contenuto affinché la navigazione, per coloro che usano tecnologie assistive, risulti meno difficoltosa.

Occorre inoltre evitare che nell’attributo “title” venga ripetuta la stessa descrizione del link, il cui effetto ridondante. In sintesi possiamo affermare che l’uso dell’attributo “title” è vivamente consigliato:

  • quando dobbiamo segnalare l’apertura di documenti con estensione diversa dall’html (documenti di word, pdf, txt, ecc…);
  • quando vogliamo indicare all’utente che la pagina web viene aperta in una nuova finestra (cosa peraltro non consigliata per motivi di accessibilità);
  • per segnalare che il link conduce in un sito esterno a quello che si sta navigando
  • quando il link è anonimo (“clicca qui”, “esplora”)

L’attributo “title” non solo contribuisce ad aumentare il livello di accessibilità di una pagina web, ma aiuta a migliorare l’indicizzazione delle pagine web sui motori di ricerca.

Approfondimenti

Piccoli trucchi

Per inserire rapidamente il simbolo dell’Euro ( € ) all’interno di un documento di Word o nel Blocco Note di Windows basta procedere nel seguente modo:

  • Word: premere contemporaneamente i tasti  “Alt” + “Ctrl” + 5
  • Word e Blocco note:  tenere premuto il tasto “Alt” e digitare i numeri “0128” (codice ascii).



Link vai su