Ultima modifica: 3 Marzo 2010
Home > Newsletter > Aprile 09 > 2 – Dove sta andando Porte aperte sul web?

2 – Dove sta andando Porte aperte sul web?

di Maria Rosa Raimondi, dirigente reggente dell’Ufficio Comunicazione dell’USR Lombardia.

Quali sono le iniziative in atto e quelle in cantiere? Ce ne parla la dirigente dell’Ufficio Comunicazione che promuove la comunità di pratica Porte aperte sul web.

In questo numero forniamo sintetiche informazioni sulle attività svolte negli ultimi mesi e su quelle programmate per i prossimi.

Come già in passato, ciascuna azione si propone di contribuire alla costruzione di un pensiero accessibile, promuovendo lo scambio di informazioni e di esperienze che facilitino l’acquisizione, lo sviluppo e l’approfondimento di competenze comunicative secondo i parametri di universalità, qualità e versatilità, nella sempre più radicata consapevolezza dell’importanza della comunicazione nella nostra società, anche come mezzo per abbattere barriere e costruire un mondo aperto ed inclusivo.

Si è svolto con notevole partecipazione, tra i mesi di dicembre 2008 e febbraio 2009, il corso sulla documentazione digitale “Comunicare web a scuola”, rivolto al personale scolastico, che ha registrato la presenza, nelle tre successive edizioni, di ben 316 partecipanti effettivi, sui circa 400 che si erano prenotati, di cui il 68% docenti e 26% personale A.T.A.

La proposta ha risposto in generale alle aspettative degli intervenuti ed il gradimento espresso e registrato tramite questionario è stato soddisfacente: mediamente per tutte le voci si attesta nel quarto superiore della scala proposta. In particolare sono stati apprezzati i contenuti, la rilevanza degli stessi, l’efficacia comunicativa e la documentazione fornita.

Ci auguriamo che quanto presentato in ordine alla semplificazione del linguaggio, alla costruzione di documenti ben formati e al miglioramento della documentazione interna si sia poi rivelato trasferibile nella pratica quotidiana e possa contribuire ad aumentare l’efficacia comunicativa.

Ci risulta che alcune scuole abbiano già avviato percorsi formativi interni; tra queste l’I.C. di Como Prestino, l’I.I.S. “Calvino” di Rozzano, l’I.C. S. Giustina in provincia di Belluno, l’I.C. di Turbigo,. L’I.C. “Dante Alighieri” di Sesto S. Giovanni e forse altre ancora di cui non siamo a conoscenza; altre invece sono in fase di programmazione.

Riteniamo che questa azione di diffusione di principi e di buone pratiche applicative possa e debba essere implementata sul territorio, evitando spostamenti delle persone e facilitando il più possibile la frequenza degli interessati.

Per questo motivo siamo a disposizione per gli Uffici provinciali o per singole scuole che volessero intraprendere azioni formative in tale direzione.Un primo avvio si avrà dal mese di maggio con interventi nella provincia di Pavia.

Ci auguriamo di potervi presto incontrarenella giornata di convegno annuale programmata per il prossimo 11 maggio. Come sempre sarà un’occasione per imparare a “comunicare bene per comunicare a tutti e con tutti”e momento di reale promozione della cultura della comunicazione senza discriminazioni.

A breve pubblicheremo il programma definitivo, ma fin d’ora facciamo presente che il tema generale sarà svolto in mattinata in seduta plenaria e sarà centrato sulle linee guida per l’accessibilità, nella loro attuale applicazione e nelle prospettive che vanno delineandosi. Nel pomeriggio si svolgeranno workshop tematici, tra i quali segnaliamo la presentazione di diverse proposte per la realizzazione di siti scolastici accessibili (Drupal, Plone, WordPress e E107) attraverso lal realizzazione di modelli, la pubblicazione di guide di aiuto alla scelta, installazione, configurazione e adattamento all’accessibilità.

Infine desidero evidenziare anche alcune azioni che non hanno molta visibilità esterna, ma che riteniamo importanti per le ricadute positive sul contesto operativo interattivo:

  • il nostro Ufficio è stato chiamato a far parte del gruppo di lavoro nazionale che presso il Dipartimento per l’innovazione tecnologica si occupa del tema dell’accessibilità, in contatto e collaborazione con altri gruppi europei all’interno del progetto internazionale “e-inclusion”. Vi partecipa in nostra rappresentanza il prof. Alberto Ardizzone.
  • l’USRL è stato inserito come partner nel gruppo incaricato della traduzione in italiano delle nuove linee guida WCAG 2.0, al quale partecipano docenti di porte aperte.

Il riconoscimento da parte di importanti istituzioni di “porteapertesulweb” come interlocutore di qualità nel settore, mentre evidenzia l’apprezzamento per il lavoro svolto con competenza e costanza, costituisce stimolo per ulteriori azioni e sviluppi.

A tutti l’augurio di sereno proficuo e soddisfacente lavoro.




Link vai su