Ultima modifica: 28 febbraio 2010

2 – Descrivere le immagini

Problema

Come descrivere un’immagine tenendo presente la necessità che “l’alternativa testuale equivalente di un oggetto non testuale deve essere commisurata alla funzione esercitata dall’oggetto originale nello specifico contesto” (da Requisito 3, Decreto Ministeriale 8 luglio 2005 – Allegato A)?

Soluzione

L’attributo del tag img che ha il compito di descrivere l’immagine è alt:
<img src=”img/immagine.jpg” alt=”alternativa testuale dell’immagine” />

A) Evitare di usare immagini quando si può usare il testo

Ad esempio, una volta i pulsanti di menu erano costituiti da immagini. E’ opportuno, invece, usare testi, organizzarli in liste (si tratta infatti di un elenco di voci) e curarne la visualizzazione attraverso il foglio di stile.

In caso di loghi contenenti testo, è opportuno riportare l’esatto testo (che ha un evidente contenuto informativo) come valore dell’attributo alt.

B) Non descrivere le immagini “decorative”

Alle immagini decorative va associato il cosiddetto “alt vuoto”, cioè senza contenuto: alt=””). Le immagine decorative, infatti, non hanno contenuto informativo, ma solo grafico-espressivo: a chi non vede non interessa sapere che c’è una freccia. Se la freccia però ha la funzione di aprire una nuova pagina, questa informazione va riportata nel title del link, oppure nell’alt dell’immagine: alt=”link alla pagina sulla riforma”

C) La descrizione delle immagini con WordPress

Finestra Aggiungi immagine

  • Scegliere Nuovo articolo (o Nuova pagina)
    Fare clic su Aggiungi immagine (prima icona a sinistra dell’editor)
  • Selezionare il nuovo file e caricarlo
  • Inserire il testo alternativo a fianco dell’apposito campo
  • Fare clic su “Nessuna” se si desidera che cliccando sull’immagine l’immagine non venga caricata su una pagina a parte
  • Scegliere l’eventuale allineamento e una dimensione predeterminata
  • Fare clic sul pulsante “Inserisci nell’articolo.

Tresto alternativo ed altre proprietà

Nota

Se non si inserisce nessun testo alternativo, WordPress inserisce automaticamente il “tag vuoto”.




Link vai su