Ultima modifica: 24 febbraio 2010

4 – Verificare l’accessibilità

Quando un pdf è accessibile?

  • Verifica rapida
    • Controlla solo se il documento è “taggato”
  • Verifica completa
    • Presente solo in Acrobat Professional
    • Consente di realizzare alcuni controlli aggiuntivi indicando possibili interventi di “aggiustamento”
  • Controllo finale
    • Documento – Ridisponi

Alcune considerazioni

Le opzioni disponibili nella verifica completa sono molte, e dalla versione 8 sono anche presenti tre tipi di verifica: Adobe PDF, che verifica il documento secondo le linee guida Adobe, WCAG 1.0 e WCAG 2.0 bozza del 27 aprile 2006.

Alcune delle operazioni più ricorrenti, nel caso si parta da documenti ben formati sono:

  • Assegnazione della lingua del documento: File – Proprietà del documento – Lingua
  • Assegnazione della lingua a porzioni di testo: Vista – Pannelli di navigazione – Contenuto poi selezionare il contenuto, tasto destro del mouse, Proprietà – Lingua
  • Marcatura di alcune immagini come artefatti: Vista – Pannelli di navigazione – Contenuto poi selezionare il contenuto, tasto destro del mouse, Crea artefatto. Questo intervento è spesso utilizzato nelle intestazioni e piè di pagine contenenti immagini.

Questa pagina prende spunto da Livio Mondini, Documenti digitali accessibili,terza parte (in particolare da pag. 5 a pag. 8), pubblicata in www.pubbliaccesso.gov.it – licenza Creative Commons Attribuzione-Non commerciale-Non opere derivate 2.5 Italia License.

Parola di riferimento

Artefatti

“Molte volte in un documento sono presenti elementi a solo scopo presentazionale, come filetti, loghi ecc. Marcando come artefatto l’elemento, questo diventerà parte del layout grafico, e verrà escluso dalle analisi di accessibilità e non verrà letto dagli screen reader.” (Livio Mondini, L’accessibilità dei documenti elettronici. Terza parte)

Torna al testo




Link vai su