Ultima modifica: 17 marzo 2010

5 – Usabilità dei testi

Organizzare i contenuti per il web: questioni di usabilità

  • Organizzare i contenuti per il web permette di favorire il loro reperimento
  • Favorisci il “colpo d’occhio” nella ricerca delle informazioni
  • Struttura l’informazione con intestazioni ordinate gerarchicamente dal generale al particolare inserendo i contenuti più importanti, e quelli più recenti, prima possibile nella struttura del documento
  • Inserisci i blocchi funzionali nella stessa posizione in ogni pagina
  • Ffai in modo che l’informazione visiva sia chiara e coerente in tutto il sito
  • Favorisci la “scansione” del testo
    • Scrivi microcontenuti chiari, brevi e significativi
    • Utilizza le intestazioni come fossero micro-contenuti e fai in modo che siano comprensibili anche fuori dal contesto
    • Scrivi link che siano comprensibili anche fuori dal contesto (evita “clicca qui”)
    • Caratterizza tipograficamente il testo in modo diverso rispetto altri elementi strutturali, come intestazioni e link (ad esempio, sottolinea i link non di menu)
    • Converti le sequenze e le elencazioni in liste (e non in paragrafi separati da un “a capo”)
    • Converti le categorie ripetitive di informazione (dati) in tabelle, diagrammi o grafici

Parola di riferimento

Microcontenuti

La prima definizione di microcontenuto (microcontent) proviene da Jacob Nielsen nel 1998, quando definisce i microcontenuti «perle di chiarezza: 40-60 caratteri per spiegare il macrocontenuto. Se il titolo [di una pagina] o l’oggetto [di una mail] non chiariscono perfettamente l’argomento della pagina o del messaggio di posta elettronica, gli utenti non l’apriranno mai.» (http://www.useit.com/alertbox/980906.html)




Link vai su