Testi e ipovisione

Pensiero accessibile n. 1

L’organizzazione del testo

  • suddividere il testo in paragrafi lunghi non più di una decina di righe
  • non avvicinare o allontanare eccessivamente le righe di testo tra loro, modificando l’interlinea
  • strutturare, non semplicemente formattare i contenuti: utilizzare p, h1, …h6 e gli altri tag di struttura, non il grassetto e altri parametri <font>.

Il testo nella pagina

  • lasciare almeno 10-15 px (o distanza equivalente), tra il testo e gli altri contenuti, margini della finestra compresi
  • non suddividere lo stesso blocco di testo in settori della pagina distanti tra loro.

(Franco Frascolla, da “Ipovisione e superamento delle barriere nella navigazione web“, diapositive 21 e 22. Roma, 8 maggio 2008)

Approfondimenti

Pensiero accessibile

Con oggi, 21 maggio, inizia la nuova rubrica “pensiero accessibile”.
Si tratta di una slide, una citazione, un estratto di relazione, ecc. ecc. sul tema del “pensare accessibile”.

Sarà qualcosa di volutamente stringato, come un pensierino.
Vorrebbe essere uno spunto di confronto, di riflessione. Un’occasione per pensare, ma anche uno stimolo per fare e per provare. 

Comparirà nel blog e sarà rilanciato in mailing list.

Web senza barriere 2008: dal 7 al 9 maggio

logo di Websenzabarriere 2008Data e Luogo

Dal 7 al 9 maggio 2008 a Roma, Università di Tor Vergata

Cosa

Web senza barriere 2008, la più importante manifestazione sull’accessibilità, ideata da Marco Bertoni e Andrea Femminini, con 1 convegno e 31 seminari didattici.

Perchè

Perchè si parla di accessibilità, architettura dell’informazione, usabilità, scrittura per internet, web semantico e tanto altro in compagnia di alcuni dei maggiori esperti nazionali sul tema.

E la scuola?

C’è anche la scuola con un seminario didattico, tenuto da Porte aperte sul web d’intesa con l’Istituto dei Ciechi di Milano. L’oggetto sarà la navigazione al buio, a partire dall’analisi di alcuni siti e documenti pdf prodotti a scuola; l’obiettivo è ragionare insieme sulle caratteristiche di un sito e un documento accessibile, partendo da una situazione di navigazione concreta a schermo spento.