Auguri a Castronno

stralcio home page del blog dell’IC di Castronno

Domani verrà presentato un nuovo blog targato WordPress: si tratta del blog dell’IC di Castronno (VA).

Un paio di anni fa abbiamo cominiciato a consigliare alle scuole l’uso del blog come strumento per favorire l’incontro, la collaborazione, il confronto tra le varie componenti scolastiche.

Fa piacere vedere come il numero delle scuole coinvolte sia in continuo aumento, così come la ricerca di un uso consapevole di questo strumento. A questo proposito si leggano le interessanti pagine che spiegano come muoversi, a testominianza dell’attenzione all’investimento didattico di questo strumento.

Complimenti Giovanna e tanti auguri a te, ai tuoi colleghi e ai tuoi bambini e genitori!

Oltre il 20% dei siti scolastici lombardi è accessibile

Pubblicati i primi dati sul questionario “Siti accessibili e comunicazione web” promosso dall’USR Lombardia. I risultati sono riferiti al 15 gennaio 2008 e riguardano i 1052 questionari pervenuti (su 1305 istituzioni scolastiche statali lombarde),

I siti scolastici lombardi passano in 3 anni dal 55% al 75%.

La scuole con sito web attivo sono 830 su 1052 (pari al 78,90%). Benché questa percentuale sia destinata a scendere nei risultati definitivi (si prevede comunque un dato finale intorno al 70-75%), rappresenta un deciso miglioramento rispetto al passato. L’ultima rilevazione, pubblicata nel sito del Ministero della Pubblica Istruzione ad opera del MIUR nel febbraio 2004, mostrava che in tale data in Lombardia solo il 55% degli istituti rispondenti aveva un proprio sito web.

Ottime notizie sul fronte accessibilità.

siti scolastici in Lombardia: accessibili (21%); parzialmente accessibili (14%); non accessibili (65%)178 siti scolastici lombardi (21,4%) risultano accessibili; altri 116 (14%) lo sono in parte.

L’analisi dell’accessibilità dei siti ha previsto la verifica tecnica di accessibilità ai sensi dei requisti tecnici di accessibilità individuati dal DM 7 luglio 2005.

Tutti i siti indicati come “accessibili” o “quasi accessibili” presentano un codice strict valido e risultano conformi ai requisiti tecnici. Sono ammesse deroghe limitate, tipo un esiguo numero di errori nella validazione, oppure la mancanza dei salta menu, o la non sempre corretta organizzazione delle intestazioni. In ogni caso, si tratta di sviste o di errori facilmente rimediabili operando sul codice o sull’aspetto redazionale dei contenuti.

I siti indicati come “parzialmente accessibili” hanno DTD di tipo transitional, e/o devono ancora competare il percorso verso la piena accessibilità tecnica, a causa della mancata conformità di 2 o più requisiti.

Prossimamente, oltre all’aggiornamento della statistica con i dati mancanti, verrà pubblicato l’elenco dei siti scolastici lombardi accessibili, i dati su altri elementi presi in considerazione dal questionario ed alcuni consigli su come superare alcune criticità emerse. Questa, forse, è la fase più importante.
Al di là degli ottimi risultati ottenuti, la sfida dell’accessibilità, lungi dal limitarsi ad un esclusivo fatto tecnico (per altro parziale e puramente indicativo), appare sempre di più come culturale e finisce con il coinvolgere il modo di comunicare, di curare l’aspetto redazionale del sito, di presentare un contenuto, di parlare con colleghi, studenti e genitori.

Approfondimenti

Sul sito di Porte Aperte sul Web, ulteriori dettagli e le tabelle con i risultati disaggregati per provincia.