A Gubbio con blogdidattici

blog didattici AppassionataMenteUna segnalazione importante per tutti i blogger scolastici: i giorni 20 e 21 aprile a Gubbio si terrà l’edizione 2007 del tradizionale convegno – raduno promosso dalla comunità di blogdidattici.

Il tema scelto, “Tecnologie connettive e didattica multimediale“, è di grande interesse ed attualità, considerate le necessarie ed auspicate integrazioni e interrelazioni tra didattica, apprendimento e web collaborativo.

Tra i relatori, si segnalala presenza di

  • Umberto Margiotta, titolare della cattedra di Pedagogia presso la Facoltà di Lettere e Filosofia dell’ Università degli Studi di Venezia Ca’ Foscari
  • Antonio Sofi, dottore di ricerca in sociologia della comunicazione, insegna all’interno della Facoltà di Scienze Politiche dell’Università di Firenze, al Master Universitario Toscano in Giornalismo e al Master in Comunicazione e Consulenza Politica
  • Maria Beatrice Ligorio, Professore Associato presso l’Università degli Studi di Bari, dove insegna Psicologia dell’Educazione e dell’Orientamento

Come è tradizione di blogdidattici, protagonisti attivi saranno i tanti docenti che con entusiasmo disseminano il web di nuovi ambienti cooperativi, nuove relazioni, nuovi scenari di apprendimento.

24 marzo: Citizen Camp a Casalecchio

logo del CitizenCamp di CasalecchioSabato 24 marzo succede qualcosa d’importante a Casalecchio sul Reno. Cittadini dai diversi volti e dalle diverse espereinze si trovano per confrontarsi sul tema “Le nuove tecnologie per promomuovere la cultura della cittadinanza – come vengono usate, come potrebbero essere usate“.

Non è una conferenza dove passano solo esperti, non è un luogo dove sedersi ad ascoltare; è piuttosto un’idea, uno spazio a disposizione di tanti, esperti, appassionati e curiosi, per condividere e apprendere in un ambiente aperto e libero, pensato per favorire l’interazione tra i partecipanti. Protagonisti dell’evento, infatti, saranno cittadini, blogger, giornalisti, esperti di tutta Italia, riunitisi per esporre e far circolare le proprie idee in modo partecipativo e collaborativo.

“Chiunque abbia qualcosa da condividere o il desiderio di imparare è benvenuto e invitato a partecipare. Quando arrivi, sii preparato a condividere con i barcamper. Quanto te ne vai, sii preparato a condividere con il mondo. NIENTE SPETTATORI, SOLO PARTECIPANTI” (da http://barcamp.org/CitizenCamp).

Il CitizenCamp si inserisce all’interno dell’edizione 2007 de “La città dei cittadini“, un laboratorio culturale per la promozione della cultura della cittadinanza democratica organizzato dal 2005 dall’istituzione Casalecchio delle Culture (comune di Casalecchio di Reno, provincia di Bologna) e dall’associazione Micromacchina – comunicare la società.

L’iniziativa sarà trasmessa in tempo reale sul sito www.lacittadeicittadini.org grazie all’apporto del Cineca. Sarà anche possibile porre delle domande ai relatori via web.

Per saperne di più:

Maistrello e la parte abitata della rete

copertina del libro La parte abitata della ReteLa parte abitata della Rete” di Sergio Maistrello è un libro prezioso per noi docenti.

Maistrello, già autore del prezioso “Come si fa un blog“, ci introduce ai territori del web attraverso la metafora della guida turistica, tra geografia di internet, ricerca di residenza, luoghi e strumenti collaborativi, ridefinizioni delle idee di guadagno e di scambio, incontri con persone e professioni. Il tutto con un linguaggio semplice e con l’aiuto, nell’appendice, di mini informazioni per aprire botteghe sociali sul web: blog, podcast, wiki, agregatori e social network.

Va da sé che la parte abitata della Rete è un paradiso per la serendipity. L’ambiente reticolare ad alte densità di link, che favorisce la moltiplicazione dei percorsi tra le persone e tra contenuti, attende soltanto principi abbastanza sagaci per lasciarsi tentare dai continui bivi offerti da una pagina web. (Maistrello, La parte abitata della Rete, pagina 68, Tecnciche Nuove, 2007)

Bella anche la suggestione della serendipity nel web, da esplorare come  il libro!

Berners Lee e il futuro del web

Tim Berners-Lee al Congresso USA. fonte: video Google“I would encourage all web sites designers to ensure that their material conforms not only to W3C standards, but also to guidelines for accessibility for people with disabilities, and for mobile access”.

Lo ha detto Tim Berners Lee, inventore del web e direttore del W3C, nella sua audizione al Congresso USA sul tema “Hearing on the Digital Future of the United States: – The Future of the World Wide Web”.
Noi ci limitiamo a riprenderlo, pensando che questa frase sia rivolta anche a noi che ci sforziamo di allargare le maglie della comunicazione a chi ne è escluso.

Credo che ormai sia il tempo di concepire siti “belli e accessibili” dove l’attenzione per chi ha sistemi di navigazioni diversi dai nostri diventi un elemento irrinunciabile di qualità e dove l’attenzione verso l’accessibilità dei contenuti eviti i rischi del tecnicismo per arrivare al cuore del problema. Non solo abbattare barriere all’ingresso della comunicazione, ma anche dare notizie, servizi, favorire una relazione soddisfacente di navigazione.

Ma è meglio leggere o vedere Berners Lee.

Comunicare web a scuola, numero zero

stralcio prima pagina della newsletterComunicare web a scuola (pdf, 477 kb) è la nuova newsletter della comunità di pratica di Porte Aperte sul Web, USR Lombardia.

Il numero zero è diffuso in formato pdf accessibile e raccoglie idee, proposte, informazioni ed indicazioni per comunicare senza barriere a scuola.

La newsletter parte dall’osservazione della reltà dei siti scolastici lombardi per allargare lo sguardo verso le tante proposte e risorse presenti in altre realtà territoriali e progettuali. L’idea che sostiene l’inizitiva è, infatti, che per comunicare bene è necessario comunicare a tutti e con tutti.
E, se possibile, mettere insieme e far conoscere i diversi percorsi per fornire un servizio più vicino ai bisogni dei nostri studenti, dei genitori e di tutti gli operatori della scuola. Continua a leggere